שינוי פיקוד על הכנף ה-15 של חיל האוויר

(של חיל האוויר הצבאי)
05/07/24

Si è tenuta giovedì 4 luglio, presso l’aeroporto militare “Urbano Mancini” di Cervia (RA), la cerimonia di cambio di comando del 15° stormo dell’Aeronautica Militare. Il colonnello Antonio Viola è subentrato al colonnello Andrea Giuseppe Savina come nuovo comandante del reparto.

La cerimonia, presieduta dal generale di divisione aerea Enrico Degni, comandante delle כוחות ניידות ותמיכה (CFMS), ha visto la partecipazione di numerose autorità civili, militari e religiose, associazioni combattentistiche e d’arma nonché tutto il personale del reparto.

L’evento è iniziato con l’ingresso della Bandiera di Guerra del 15° stormo, impreziosita dalle sue decorazioni, tra cui la Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico, conferita nel 2021 per l’impegno operativo durante la pandemia e la Medaglia d’Oro al Valore Aeronautico, conferita nel 2024 per gli interventi durante l’alluvione del 2023 in Emilia-Romagna.

Nel suo discorso di commiato, il colonnello Savina ha ringraziato gli ospiti e tutto il personale del 15° stormo, sottolineando l’importanza del legame della Forza Armata con il territorio e rendendo omaggio ai caduti del reparto, in particolare agli Angeli del S.A.R. e ai loro familiari. Ha evidenziato l’importanza dei valori di sacrificio e fedeltà che contraddistinguono il 15° stormo, ringraziando i suoi più stretti collaboratori e il personale tutto, sottolineando: “quanto, grazie all’impegno collettivo, il 15° Stormo si sia distinto nell’assolvere i propri compiti istituzionali, come nell’alluvione che ha colpito l’Emilia-Romagna nel 2023 e l’attività di slow movers interception in occasione del G7 appena concluso, nonché quanto sia stato parte integrante durante le celebrazioni del centenario della Forza Armata, condividendo in ogni occasione lo spirito di sacrificio e altruismo che contraddistinguono il personale dello Stormo.”
Ha concluso ricordando a tutto il personale che “ognuno è pedina fondamentale per il raggiungimento di quello che è il compito principale del reparto: la salvaguardia della vita umana.”

Dopo il passaggio di consegne, il colonnello Viola ha espresso la sua gratitudine agli ospiti e ha reso omaggio alla Bandiera di Guerra del 15° sottolineando quanto fosse forte l’emozione e l’orgoglio nell’assumere il comando del reparto al quale fu assegnato da giovane ufficiale.
Ha inoltre evidenziato “quanto sarà impegnativo il futuro che ci attende, certo che verrà affrontato con il lavoro di squadra, poggiando sul senso del dovere e il forte attaccamento al Reparto di tutti i militari che vi appartengono, senza tralasciare le legittime aspettative del personale che costituisce il vero patrimonio dello stormo.”
Ha concluso ricordando che “la missione del 15° stormo, ovvero salvare vite umane e aiutare le persone in difficoltà, è la vera essenza del reparto; una sfida difficile e spesso rischiosa che gli uomini e le donne dello stormo, grazie al costante impegno e all’altissima professionalità hanno sempre affrontato con passione e dedizione.”

Il generale Degni, nel sottolineare i numerosi ed importanti traguardi raggiunti dal 15° stormo, ha ringraziato il colonnello Savina per l’impegno profuso nel corso del suo incarico, complimentandosi per il lavoro svolto e per l’attenta opera di bilanciamento tra missione e risorse disponibili, portando a termine con successo tutti gli obiettivi pianificati.
Ha, quindi, evidenziato che “l’operato silenzioso e costante del personale dello stormo, che ha assicurato, attraverso la costante dedizione al servizio dei suoi uomini e donne, il suo prezioso contributo a favore della Difesa ma anche della collettività civile, esprimendo capacità operative di straordinario spessore, con particolare riferimento alla situazione emergenziale dello scorso anno che ha colpito la popolazione locale e lo stesso Aeroporto.”
הוא איחל למפקד הנכנס עבודה שלווה ופוריה תוך ערבות להעניק לו תמיכה מירבית: “Sono certo che impiegherai ogni energia per continuare ad esaltare e guidare la solida eredità che il tuo predecessore ti ha lasciato per il raggiungimento di traguardi sempre più prestigiosi.”

Il 15° stormo ha il compito di assicurare il servizio di Ricerca e Soccorso (Search and Rescue – S.A.R.) per il recupero degli equipaggi di aeromobili militari in caso di incedenti, attraverso operazioni autonome o in concorso con altri assetti terrestri, aerei o navali. Concorre alle operazioni di soccorso per la salvaguardia della vita umana e della popolazione civile, in caso di calamità o disastri naturali, alle operazioni di Anti incendio boschivo (AIB) cooperando con la Protezione Civile e altre organizzazioni dello Stato. Integra il dispositivo di Difesa Aerea Nazionale attraverso operazioni di contrasto alla minaccia proveniente da aeromobili a basse e bassissime prestazioni (איטי מירוט יירוט – S.M.I.) e di supporto alla sicurezza di aree e obiettivi sensibili in occasione di grandi eventi pubblici. Provvede all’addestramento e alla qualificazione di piloti ed equipaggi di volo destinati a unità di volo con compiti di soccorso, nonché all’addestramento basico e avanzato alla sopravvivenza in ambiente marittimo e montano. Del 15° stormo fanno parte, sullo stesso sedime di Cervia, l’83° gruppo S.A.R. e l’81° centro addestramento equipaggi (C.A.E.). Dovendo garantire la Ricerca e il Soccorso su tutto il territorio nazionale, il reparto ha poi alle proprie dipendenze l’80° centro S.A.R. (Decimomannu), l’82° centro S.A.R. (Trapani), l’84° centro S.A.R. (Gioia del Colle) e l’85° centro S.A.R. (Pratica di Mare). Il 15° stormo, equipaggiato con elicotteri HH-139 nelle versioni A e B, lavora in prontezza 24 ore su 24, su tutto il territorio nazionale, 365 giorni l’anno, attraverso i centri S.A.R. dipendenti.
Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° stormo hanno salvato oltre 7800 persone in pericolo di vita.